IL LUPO E IL BRACCONIERE

Ti raccontero', uomo del futuro
di una montagna, di una grande magia, ti raccontero',
forse anche tu la racconterai
Il picco era un gigante, arrivava fino al cielo,
e questa storia si dice sia vera piu' del vero,
c'era un grosso lupo, di pelo grigio il manto,
ma venne il bracconiere, venne sotto vento
Cosi' quell'uomo segui' le sue tracce lassu' fino al bosco
respirando la neve nel vento che soffiava di la'
poi vide i cuccioli vicino alla tana tra di loro giocare
"sicuramente e' il suo territorio ed io l'aspettero'"
questo lui penso', questo lui penso', ti raccontero'

... forse anche tu lo racconterai ...
Curiosi aveva gli occhi il lupo mentre lo guardava,
l'uomo punto' invece il fucile, pieta' non provava
sparo' una volta sola, sparo' per ammazzare,
svani' nel nulla il lupo davanti al bracconiere

Amico mio tu lo sai che i bambini sanno credere a tutto
cosi' una piccola storia magia diventera',
quella nuvola grigia sul picco tu la vedi volare
e' la pelle del lupo che nessuno mai catturera'
e' la mia liberta', liberta'
e' la mia liberta', e' la mia liberta'

Indietro