LA NEVICATA DEL '56

Ti ricordi una volta si sentiva soltanto il rumore del fiume la sera,
ti ricordi lo spazio, i chilometri interi, automobili poche allora
le canzoni alla radio, le partite allo stadio sulle spalle di mio padre
la fontana cantava, e quell'acqua era chiara, dimmi che era cosi'
C'era pure la giostra sotto casa nostra e la musica che suonava
io bambina sognavo un vestito da sera con tremila sottane
una donna che gia'lo portava
C'era sempre un gran sole e la notte era bella
c'era pure la luna molto meglio di adesso, molto piu' di cosi'

Com'e', com'e', com'e' che c'era posto pure per le favole
e un vetro che riluccica sembrava l'America, e chi l'ha vista mai
E zitta, e zitta poi la nevicata del '56,
Roma era tutta candida, tutta pulita e lucida
tu mi dici di si', l'hai piu' vista cosi' ? ...che tempi quelli...
.... e Roma era tutta candida, tutta pulita e lucida
tu mi dici di si', l'hai piu' vista cosi' ? ...che tempi quelli...

Indietro